Tremella fuciformis

Divisione: Basidiomycota
Ordine: Tremellales
Gambo: traslucido
Cappello:
Lamelle/tubuli:
Spore:
Carne: gelatinosa
Habitat: cresce su albrei decidui in climi temperati
Sostanze Attive: Polisaccaridi ( glucuronoxylomannano) e glicoproteine, Fibre insolubili , Vitamine B
Indicazioni: Tubercolosi, Virosi, Raffreddore, HIV, Epatite virale , Ipertensione, Invecchiamento, Diabete mellito tipo II , Ipercolesterolemia, Infiammazione cronica, Allergia, Danni da radiazioni , Eczema atopico

Descrizione

Tremella fuciformis è comunemente conosciuto come il fungo della neve o fungo dell’orecchio argento. In cucina cinese Tremella fuciformis è tradizionalmente utilizzata in piatti dolci.

Azioni su metabolismo glicidico

Nonostante il suo cattivo gusto in natura, T. fuciformis è apprezzato per la sua consistenza gelatinosa, così come per i suoi presunti benefici medicinali (Shu-Ting C.-Philip G.M. 2004). Glucuronoxylomannano (AC) da corpi fruttiferi di T. fuciformis ha mostrato una significativa attività  ipoglicemizzante dose-dipendente in topi normali e ha anche mostrato una notevole attività nei topi diabete- indotti da streptozocina, attraverso somministrazione intraperitoneale (Kiho T. et alii, 1994).  La tremellastina, contenendo il 40-45% di polisaccaride acidico glucuronoxylomannano ed ottenuta dalla precipitazione alcolica di brodo di cultura, diminuisce il livello sanguigno intrinseco di glucosio tanto quanto i trigliceridi nel ratto dopo 15 giorni di trattamento (p.o. 100 mg kh-1; 500 mg kh -1. Effetti ipoglicemici in ratti portatori di eccesso di glucosio o iperglicemici STZ indotti , non sono stati trovati. (Wasser SP et alii, 2002). L’attività anti-diabetica degli esopolisaccaridi (EPS) prodotti dalla cultura sommersa del micelio di T. fuciformis nei topi ob / ob sono stati studiati (Cho EJ et alii, 2007). I risultati suggeriscono che gli  EPS mostrano un notevole effetto ipoglicemizzante e miglioramento della sensibilità all’insulina possibilmente attraverso la regolazione PPAR-gamma-mediata del metabolismo lipidico. Questi risultati indicano che Tremella fuciformis ha un potenziale effetto ipoglicemizzante orale come alimento funzionale per la gestione del  DM.