Wolfiporia extensa

Divisione: Basidiomycota
Ordine: Polyporales
Gambo:
Cappello: Spongioso bianco
Lamelle/tubuli: molto piccoli
Spore:
Carne:
Habitat: cresce su alberi caduti principalmente in foreste di latifoglie
Sostanze Attive: Lanostani, Acidi triterpenici turmerone, ergosterolo perossido, acido polyporenico C, acido deidropachimico , acido pachimico , acido tumulosico, etero polisaccaridi
Indicazioni: Diabete, Rinvigorimento della milza , Stress, Leucemia, anti infiammatorio

Descrizione

(Peck) Ginns (precedentemente noto come Poria cocos FA Wolf)

Poria cocos, un fungo del pino marcio è un parassita fungino che provoca decadimento del  legno, ma ha un portamento terrestre.

Azioni su metabolismo glicidico

E’ stato a lungo usato come medicina tradizionale cinese e cibo (Bi Zhishu GZ, TaihuiL., 1997) (Kirk et alii, 2008). Poria cocos, da solo o in combinazione con altre erbe è spesso usato per trattare il diabete come pure altri disturbi (Jia W. et alii, 2003) (Li WL. et alii, 2004). Uno studio meccanicistico attraverso  streptozocina su topi (STZ) trattati,  ha mostrato che l’estratto grezzo, l’acido dehydrotumulosico, l’acido dehydrotrametenolico e l’acido pachymico di Poria cocos, mostrano diversi livelli di attività sensibilizzante l’ insulina (Sato T. et alii, 2002). I dati suggeriscono che l’estratto di Poria cocos con i suoi  triterpeni, riduce i livelli di glicemia post-prandiale in db / db topi attraverso un miglioramento della sensibilità dell’insulina indipendentemente dal PPAR-γ (Sato T. et alii, 2002).