Privacy Policy

Micoeditoriale Febbraio 2013

Micoeditoriale Febbraio 2013 –Sindrome dell’intestino poroso (Leaky gut syndrome) (Sindrome Italia)

Cari lettori, eccoci ad un nuovo mese, il febbraio corto e amaro delle nostre nonne, e ridendo e scherzando, ci stiamo avvicinando ad ampie falcate all’appuntamento elettorale. Ho detto volutamente ridendo e scherzando perché è tutto così comico..che se non fossero le tragiche condizioni economiche delle famiglie a tingere il quadro di tinte fosche, verrebbe da ridere a sentire quante ne stanno sparando. Non credo di esagerare dicendo che forse saranno fra le ultime elezioni da stato almeno apparentemente democratico, perché possiamo scegliere tra uno stato di polizia tributaria a quello dei buchi e dei falsi in bilancio o dello Spread, lasciando inalterati e intoccabili i poteri forti dei monopolisti dell’energia-banche-assicurazioni la triade dei bancarottieri di professione. Il problema è che lasciando così le cose falliremo prima noi come singoli-famiglie-industrie e poi lo Stato, anche perché dopotutto lo Stato siamo noi! Bisogna riprendersi la Stato: questo dovrà essere il nostro motto. Riuscire a mandare una casalinga: la Signora Cesira al Ministero dell’Economia, perché è l’unica al mondo che riesce a far quadrare un bilancio familiare con una pensione minima in Lire, considerando che in Italia ha lo stesso potere d’acquisto della Macedonia, dove non c’è l’Euro e dove la benzina e le case costano meno della metà !! (Significativo il fatto che si parli sempre dell’IMU cioè della tassazione DIRETTA che comunque, anche se rispetto al passato, è collegata ad un reddito, mentre non si parla mai dei costi delle assicurazioni, delle spese bancarie dell’energia elettrica gas benzina e acqua etc fra i più alti al mondo, la tassazione INDIRETTA, che è uno stillicidio presente e continuo…). Per questo siamo il Paese al mondo con le Tasse più alte, e non solo per i liberi professionisti e per le aziende, la Pressione Fiscale è per tutti di circa il 70% del reddito prodotto, e con il 30 % che resta nessuno sopravvive. Basta con questa classe politica incapace e corrotta che fa solo gli interessi propri e dei poteri forti. Ricordatelo quando andrete a votare, potrebbe essere l’ultima occasione per dare una scossa al sistema. L’argomento di questo mese cade proprio a fagiolo, infatti l’Italia è come un Intestino poroso: fa acqua da tutte le parti. Per questo l’ho chiamata Sindrome Italia. Come nella vera malattia le cause sono molteplici (alimentazione incongrua, parassitosi intestinali, stress cronici, assunzione cronica di farmaci come steroidi e FANS, sostanze tossiche come alcool o chimiche, chemioterapia etc etc) che generando una caduta della difese immunitarie locali (IgA), si produce, insieme alla disbiosi, una risposta immunitaria ritardata (IgM e IgG) e di autoaggressione sostenuta dall’infiammazione, allorquando è cronicamente stimolata la via immunitaria e di produzione di citochine della risposta TH2 (allergie e intolleranze alimentari) piuttosto che la via TH1 (anti tumorale e anti virale). Questa via è stimolata dalle proteine come quelle del latte (caseina) e del fumento (glutine) che passando direttamente nel sangue attraverso la prorosità intestinale si vanno a fissare, dopo aver scatenato la cascata infiammatoria, in particolari distretti o tessuti causandone alterazioni morfostrutturali che stimolano a loro volta l’autoaggressione e la caduta dell’immunità (come nel Lupus, artrite reumatoide, Sclerosi Multipla, artrosi, Diabete, SLA, Sijogren etc etc). Continuando nel paragone, l’alterazione morfostrutturale della società e della politica italiana, scatenata dalla corruzione e dalle tangenti (proteine) che hanno divorato le risorse e l’integrità del “corpo dello Stato”, porterà all’autoaggressione e alla caduta dell’immunità (e questo senza commenti). Il primo articolo è una revisione della Leaky Gut Syndrome, (s. dell’intestino poroso degli autori anglosassoni) fatta nel progetto caduceo che, insieme ad una revisione della patologia, pone già alcune indicazioni terapeutiche olistiche in alcuni antibiotici naturali come l’Echinacea e l’Aglio, Antiparassitari come i chiodi di garofano, l’assenzio, i semi di pompelmo, dimenticando però gli antinfiammatori come i funghi Phellinus linteus ed Hericium erinaceus del 3 ° e 4° articolo. Questi due funghi possono essere utilizzati per un’azione di bonifica prima dei Probiotici (5° articolo). In effetti il problema di fondo è la disbiosi, presenza di popolazioni microbiche nell’intestino, il microbioma, che produce fermentazioni anomale ed eccessive che dimostrano una proliferazione di batteri di un certo tipo per un eccesso relativo di substrato: colon dx fermentazione idrogenionica > composti derivati dai carboidrati , colon sn >flora putrefattiva > composti derivati da proteine della carne>fermentazione metanica. L’azione antinfiammatoria ad esempio nel Phellinus linteus è mediata dall’Inotilone una sostanza che aumenta gli enzimi SOD CAT e GPx sopprimendo TNF e NO, come nell’articolo pubblicato nel paginone centrale. Il Phellinus l. è stato oggetto di numerosi studi da parte del Dr Donatini un francese che ha elaborato una metodica molto interessante di approccio alla Leaky G. Sembrerebbe che abbia brevettato delle formulazioni a base di chitina estratta da funghi, sostanza mucopolisaccaridica indigeribile per gli umani che aderisce alle pareti gastriche formando una specie di pellicola che protegge il corpo centrale della compressa formata dal Phellinus e da due Oli Essenziali diversi a seconda del tipo di fermentazione: OE di Menta e Timo per quella a idrogeno e OE di origano e cannella per quella metanica, che così protetti riescono ad esplicare la loro azione laddove servono cioè nel colon dx e sn, reindirizzando la disbiosi verso una simbiosi e modulando il Sistema Immunitario e spegnendo perdipiù l’infiammazione. L’azione sull’immunità (innata) è ancora più evidente nell’articolo sull’Hericium erinaceus dove viene addirittura sconfitta un’infezione da Salmonella Thiphymurium attraversop estratti etanolici e in acqua calda di Hericium a conferma del grande tropismo gastro-intestinale di questo fungo. Un’utima osservazione riguardante l’Hericium, ricordate il micoeditoriale del mese scorso sulla SM ? Ebbene anche nel caso della LG si parla di modulazione della risposta del NGF e nell’articolo n°2 sulla Caseina e alterata permeabilità Intestinale sono ben evidenziati una serie di articoli di correlazione sull’argomento Sclerosi Multipla. Si tratta solo di coincidenze ? Meditate gente meditate e…votate.. bene però. Saluti Dott Maurizio Bagnato MD Ph

Rispondi