Capelli Serenoa e Pygeum

Altre sostanze naturali utili per i capelli

È stato dimostrato che alcuni estratti di piante officinali sono in grado di esercitare azione antinfiammatoria ed antimicrobica e anche di contrastare la 5 alfa reduttasi, enzima responsabile della conversione del testosterone in DHT (diidrotestosterone), un androgeno che è universalmente riconosciuto come il responsabile della miniaturizzazione del capello e poi di conseguenza della calvizie comune. I principi attivi estratti spesso sono difficili da riprodurre chimicamente e non si può brevettare una pianta od una sostanza naturale e di conseguenza l’interesse economico può venire meno insieme al numero di studi scientifici controllati. Tuttavia esistono numerose sostanze naturali ed alimenti che possono contribuire a mantenere sani i capelli:

· Il tè verde, i fitosteroli derivati da piante quali la Serenoa repens, il Pygeum africanum, l’ortica e la soia contrastano l’azione del DHT.

· Altre come la vitamina B6, zinco, acido azelaico bloccano la 5 alfa reduttasi

· Gli estratti del seme d’uva e dell’orzo possiedono la proprietà di agire sulla riepitelizzazione e sull’induzione della fase di crescita del capello

· Il germe di grano ed il lievito di birra possono costituire una valida integrazione di aminoacidi, vitamine, oligolementi e antiossidanti.

· Il ginseng può aiutare nei momenti di intenso stress fisico e mentale

· I fitosteroli, utili nel trattamento dell’ipertrofia prostatica, potrebbero essere utili anche per la calvizie comune.

· La betasistosterina, un preparato estratto dalla Serenoa repens, secondo alcuni sarebbe in grado di agire su due fronti: inibire la 5 alfa reduttasi e al contempo di occupare il recettore cellulare del diidrotestosterone e degli estrogeni.


Serenoa-repens(Sawpalmetto)
È una delle piante officinali più usate per alleviare i sintomi dell’ipertrofia prostatica benigna. È una palma nana che vive in agglomerati nelle zone meridionali degli USA. Le bacche essiccate vengono utilizzate dalle popolazioni indigene come tonico, per regolare la minzione e contrastare alcuni disturbi della sfera sessuale. Gli studi hanno dimostrato che i fitosteroli e gli acidi grassi presenti sono efficaci nell’ipertrofia prostatica. Spesso ipertrofia prostatica ed alopecia androgenetica sono associate in quanto entrambe le affezioni sono correlate ad una maggior produzione di DHT in prossimità della ghiandola sebacea e de follicolo pilifero. La Serenoa repens ha dimostrato di inibire la 5 alfa reduttasi con un’azione simile alla finasteride. È importante che le capsule di estratto , da prendere a stomaco pieno, abbiano una titolazione di acidi grassi e fitosteroli superiore all’85%.

· Contrasta la produzione del DHT, il killer dei capelli. Inibisce entrambi gli isoenzimi della 5 alfa redattasi (tipo 1 e tipo 2) sia nelle cellule prostatiche che nelle cellule follicolari umane.

· Impedisce al DHT di legarsi ai recettori delle cellule del follicolo pilosebaceo.

· Alcuni fitosteroli, come la betasitosterina, presenti nell’estratto secco della Serenoa, entrano in competizione con il DHT nel legarsi ai recettori follicolari inattivando in parte questo ormone.

· Svolge azione antinfiammatoria inibendo la ciclossigenasi, enzima responsabile della formazione delle prostaglandine.

· La betasitosterina, dopo l’inattivazione parziale della 5 alfa reduttasi , si aromatizza, comportandosi come un estrogeno debole. La blanda stimolazione estrogenica può, attraverso l’attivazione dell’adenilciclasi di membrana, stimolare la mitosi della matrice e contribuire al mantenimento dell’anagen e all’ottimizzazione del ciclo catagen.

· Non modifica i valori dell’antigene prostatico (PSA), non altera il quadro ormonale sistemico, non provoca disfunzione erettile. È un fitocomplesso presente in commercio sia come specialità medicinale che come preparato erboristico con differenze nella percentuale dei principi attivi.


Pygeum-africanum(PrugnoAfricano)
È un albero sempreverde le cui proprietà benefiche sul tratto urinario erano già note alle popolazioni indigene africane. I principi attivi che si estraggono dalla corteccia sono acidi grassi, steroli come il betasitosterolo, triterpeni e due acool il ticosanolo ed il decosanolo. I risultati di 18 studi clinici sono stati pubblicati sull’American Journal of Medicine dimostrando che l’estratto del Pygeum determina requilibrio fisico del flusso urinario e della sintomatologia irritativa a carico dellla prostata ipertrofica. L’azione antiandrogena è simile a quella della Serenoa repens infatti tra i suoi componenti è presente la betasitosterina che inibisce in parte la 5 alfa reduttasi. Inoltre i triterpeni pentaciclici agendo sulla 5 alfa lipossigenasi, si rendono responsabili di una diminuzione dei leucotrieni (mediatori chimici dell’infiammazione nella dermatite atopica e nella psoriasi).

· Inibisce la 5 alfa reduttasi

· Ha azione antagonista recettoriale a livello periferico

· Ha azione antileucotrienica

· Debole azione antiestrogena

È stato spesso studiato in associazione con l’ortica in quanto l’utilizzo dei due fitocomplessi risulta più efficace. Il preparato dovrebbe essere somministrato come estratto liofilizzato con il 30% di componenti lipidici e con una titolazione di n-docosanolo dello 0,4%.

 

Rispondi

Privacy Policy